Ferrero: prezzi, se il Senato riesce ad abbassare i suoi, apra la mensa a tutti i cittadini

ferrero-gapPrc chiede prezzo politico per i generi alimentari di prima necessità. Giovedì da Tremonti con pane a 1 euro

Dichiarazione di Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc

Se il Senato della Repubblica sostiene che riesce a dare un pasto alla buvette o al ristorante alla cifra di 1,50 euro senza ulteriori aggravi per le casse pubbliche, apra la propria mensa e la propria buvette a tutti i cittadini. Insomma, se il Senato è in grado di abbassare i prezzi mentre i il prezzo dei generi alimentari di prima necessità continua a crescere, senza che il Governo intervenga a fissare un prezzo politico come chiediamo da mesi, come Rifondazione comunista, allora il Senato non abbassi i prezzi solo per i parlamentari – i quali dovrebbero cominciare a dare il buon esempio abbassandosi lo stipendio – ma per tutti i cittadini.Rifondazione comunista è riuscita a distribuire, attraverso i Gap (Gruppi di Acquisto popolari), 100 000 kg di pane a un euro al chilo, in questi mesi, e giovedì mattina 5 marzo, dalle ore 12 alle ore 13, saremo simbolicamente davanti al ministero dell’Economia in via XX Settembre per consegnare il 100 001 kg di pane al ministro Tremonti e per chiedere un immediato intervento del governo nel fissare un prezzo politico per i generi di prima necessità. Se Rifondazione riesce ad abbassare il prezzo del pane, perché non ci riesce il nostro governo?

Lascia un commento