Ferrero-Campese (Prc-Se): “Acqua aderiamo a manifestazione del 20 marzo e sosteniamo referendum contro la privatizzazione"

Dichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale PRC-SE e Maria Campese, segreteria nazionale PRC-SE, Area Ambiente e Territorio

L’indignazione popolare non è stata sufficiente a bloccare, per ora, il processo di privatizzazione dell’acqua. Noi che da sempre ci battiamo in favore dell’acqua come bene comune, per una gestione pubblica e contro ogni tentativo di privatizzazione, non ci fermeremo di fronte alle decisioni prese dal Parlamento ed impartite dalle multinazionali dell’acqua e da qualche spregiudicato speculatore. La mobilitazione dal basso, che abbiamo visto crescere negli ultimi mesi insieme alla consapevolezza della posta in palio, deve ora proseguire e l’acqua deve essere sottratta alle logiche mercantili fatte a scapito della collettività.

Anche per questo aderiamo con convinzione all’appello lanciato dal Forum italiano dei movimenti per l’acqua e parteciperemo alla grande manifestazione che si terrà il 20 marzo a Roma. Rifondazione comunista e la Federazione della Sinistra saranno in prima linea per bloccare ogni ipotesi di privatizzazione, insieme alle altre forze politiche e sociali che condividono il percorso referendario. Rifondazione comunista mette quindi a disposizione le proprie strutture per il prosieguo di questa importante battaglia che avrà un primo grande momento importante con la manifestazione del 20 marzo e, subito dopo, con la fase di raccolta di firme che avverrà a partire dal prossimo mese di aprile.

Lascia un commento