Barriere architettoniche. Rifondazione Comunista polemizza con Assessore comune Regalbuto

Rosario Consiglio, segretario provinciale Rifondazione Comunista (Prc), ha inviato la seguente nota riguardante il problema delle barriere architettoniche negli edifici pubblici:

Un Assessore della Giunta Punzi di Regalbuto ha polemizzato con il Prc, che aveva accusato quella amministrazione comunale di scarsa attenzione alle problematiche dei cittadini diversamente abili.

Il PRC nel corso di un volantinaggio ha denunciato il fatto che gli edifici pubblici (non solo a Regalbuto per dire il vero) spesso non presentano neanche i più banali accorgimenti di abbattimento delle barriere architettoniche; il che impedisce a tanti cittadini diversamente abili l’esercizio di elementari diritti, come può essere quello di recarsi presso la sede comunale per chiedere il rilascio di un certificato all’anagrafe.

La denuncia del Prc era seguita all’increscioso episodio occorso a un cittadino regalbutese, precipitato mentre saliva le scale della casa comunale, priva perfino dei corrimano.

A causa di ciò quel cittadino era finito in ospedale in condizioni gravi, stato in cui è rimasto per diversi giorni. Un parente della vittima di quel incidente, che non sarebbe mai dovuto accedere, ha subito e si trova attualmente denunciato dall’Assessore in questione a causa di qualche parola un po fuori dalle righe, pronunciata all’indirizzo della stessa, mentre protestava il suo disappunto per quanto accaduto al proprio fratello.

A seguito di ciò il Prc ha fatto un volantinaggio davanti alla sede comunale di Regalbuto, denunciando la mancata adozione di qualsiasi provvedimento da parte dell’attuale Amministrazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Nemmeno un soldo infatti è stato speso dall’amministrazione Punzi, e dall’interessata Assessora al ramo, per ridurre le barriere architettoniche. Nessuna programmazione per reperire fondi né per predisporre interventi, neanche quelli più banali.

L’Assessora in una polemica risposta alla denuncia portata avanti dal Prc si difende dicendo che neanche la precedente Amministrazione aveva fatto nulla in materia. Bella risposta davvero!

Potremmo a nostra volta replicare che l’attuale Assessora, prima che transumasse nel centrodestra, sedeva in Consiglio comunale tra le fila della precedente maggioranza, come l’attuale Sindaco Punzi, che nella precedente amministrazione rivestiva la carica di Vicesindaco. Quindi erano parte organica della precedente maggioranza e amministrazione, che, anche se non abbastanza, qualche cosa la attuò in tema di abbattimento di barriere architettoniche. Avrebbe dovuto proseguire, potenziare e migliorare il lavoro a quell’epoca abbozzato e iniziato. Cosa che non ha saputo o non ha voluto fare.

Mentre vediamo invece che sa sporgere denunce a malcapitati cittadini rei di alzare la voce quando subiscono soprusi e vedono conculcati i propri diritti o di polemizzare sterilmente con chi si permette di segnalare in un volantino quello che dovrebbe e potrebbe essere fatto”.

su vivienna.it del 11/03/10

Lascia un commento