Grave il mancato scatto di conferma dei ricercatori

“L’università di Palermo non ha concesso lo scatto al triennio di conferma dei ricercatori. Riteniamo molto grave questo provvedimento”. Lo affermano Antonio Marotta e Marco Giordano, rispettivamente segretario regionale e responsabile scuola ed università di Rifondazione Comunista. ” Tale misura mortifica la professionalità dei ricercatori dell’ateneo palermitano, che si trovano molto spesso a svolgere funzioni didattiche  non previste dal proprio contratto nonché impossibilitati a fare ricerca viste i drammatici tagli imposti dal Ministero. Non sorprende la fuga di tanti nostri cervelli, soprattutto giovani, all’estero. Crediamo che questa norma sia parte di un disegno più generale che mira a distruggere l’università statele, democratica e di massa, contro cui ci impegneremo insieme a docenti, ricercatori, studenti e personale tecnico-amministrativo”.

Palermo 20/10/2011

Lascia un commento