Cangemi: "Salvare le ferrovie in Sicilia"

E’ necessario una forte mobilitazione per costringere il governo della regione Sicilia, il governo nazionale e Trenitalia a cambiare radicalmente atteggiamenti e scelte che hanno condotto all’agonia delle ferrovie in Sicilia. L’immediato ripristino dei treni a lunga percorrenza è il primo indispensabile passo per dare risposte a lavoratori ed utenti. Ma è un’ intera ottica con che deve cambiare per ricostruire il ruolo del trasporto ferroviario.
Il contratto di servizio che la Sicilia è l’unica regione italiana a non aver stipulato con Trenitalia è urgente e deve inserirsi dentro una precisa scelta strategica di trasporto integrato, sulla quale il governo Lombardo registra un ritardo clamoroso.
D’altra parte i vertici delle ferrovie devono essere messi di fronte alle gravissime responsabilità che si sono assunti con una politica di tagli e disinteresse assoluto per le sorti dell’isola. Manutenzione ed adeguamento delle linee e del materiale rotabile sono capitoli scandalosi che vanno affrontati in modo rapido e serio.

Luca Cangemi, Coordinamento nazionale Federazione della Sinistra

Lascia un commento