PRC Partinico su aumento IMU e Irpef

Partinico 19 ottobre – Ieri la Giunta del sindaco Lo Biundo ha approvato due delibere che hanno aumentato al massimo l’IRPEF (dal 4 all’8 per mille) e l’IMU sulla seconda casa (dal 7,6 al 10,6 per mille). Siamo davanti ad un atto di gravissimo e irresponsabile sovversivismo sociale, ciò non può non scuotere le forze politiche della città che mantengono ancora un poco di dignità oltre che quelle sociali e le organizzazioni sindacali dei lavoratori.

Dunque, mentre il vicino Comune di Borgetto abbassa le aliquote sull’IMU e mantiene inalterata l’aliquota IRPF che grava soprattutto su coloro i quali vivono di salari, stipendi e pensioni, Lo Biundo si manifesta per quel che abbiamo sempre sostenuto in questi oltre 4 anni di amministrazione: cioè un improvvisato quanto irresponsabile amministratore circondato da gruppi politicamente ed amministrativamente sprovveduti, espressione del peggiore trasformismo e qualunquismo locale.

A quegli amministratori della Giunta Lo Biundo che hanno veramente a cuore le sorti della città chiediamo un atto di coraggio e cioè le loro dimissioni da un esecutivo che trascinerà nel disastro economico la nostra città; ai consiglieri comunali di bocciare le due delibere, modificandole seguendo l’esempio del Comune di Borgetto; alle organizzazioni sindacali di indire una manifestazione popolare per fare retrocedere il Sindaco da questa sua sconsiderata politica economica.

Partito della Rifondazione Comunista circolo “Peppino Impastato” – Partinico