Lipari, interrogazione su gestione rete idrica e potabilità dell'acqua

Al Signor Sindaco
del Comune di Lipari

e p.c. agli organi di stampa

INTERROGAZIONE CONSILIARE SU VERIFICHE POTABILITÀ ACQUA E GESTIONE DELLA RETE IDRICA.

Gentile Signor Sindaco,
alla luce dell’ordinanza da Lei emessa e successivamente revocata a proposito della potabilità dell’acqua della rete idrica comunale, nonché di precedenti interventi analoghi che hanno interessato temporaneamente alcune contrade, la interrogo per conoscere

1) se sono state condotte altre analisi da parte di soggetti terzi oltre a quelle prodotte da un professionista su incarico della società che gestisce la rete, e in caso contrario se non ritiene opportuno affiancare le stesse con periodiche analisi effettuate dall’ARPA o dall’ASP, nell’ottica di garantire la massima trasparenza e imparzialità e la tutela degli utenti;

2) se il Comune prevede di ridurre le bollette dell’acqua per il periodo (o i periodi) corrispondente alla durata in vigore dell’ordinanza, considerando anche il fatto che numerosi cittadini hanno dovuto acquistare ingenti quantitativi di acqua potabile in virtù del rispetto della stessa, e in quale misura;

3) se, alla luce del risultato dei referendum nazionali del 12-13 giugno 2011 che hanno sancito la volontà popolare circa il mantenimento del servizio idrico da parte di soggetti pubblici, non ritiene di volere affrontare concretamente e urgentemente il tema della gestione in house del servizio, nel rispetto di criteri economici e democratici e del principio dell’acqua come bene comune e non privatizzabile.

Pietro Lo Cascio, consigliere comunale de La Sinistra

Lascia un commento