Tutti gli articoli di comunicazione

Rifondazione Comunista alla Manifestazione di solidarietà a Troina

Domenica 10 Novembre saremo a Troina per portare sostegno e solidarieta’ a lavoratori e lavoratrici dell’Azienda Speciale Silvio Pastorale, sottoposta a minacce e violenze da parte della mafia dei pascoli. Il progetto ecosolidale deve andare avanti. Avanti con il riscatto del sud.

Rifondazione Comunista Sicilia

Qui i dettagli della manifestazione

Manifestazione Siracusa #RiseUp4Rojava

UE E ITALIA FERMINO IL TERRORISTA ERDOGAN

L’invasione del Rojava è un’azione irresponsabile di terrorismo internazionale. Non ci sono aggettivi a sufficienza per commentare la scellerata decisione della Turchia di Erdogan, appoggiata dagli Stati Uniti di Trump, di invadere il nord della Siria, per combattere i partigiani kurdi che hanno liberato quell’area dall’Isis. Si contribuisce così a far ripiombare la Siria nel caos, a ridare forza agli estremisti, ad assecondare le politiche di potenza del regime turco, ponendo fine a un’esperienza straordinaria di autogoverno, tolleranza, parità di genere e di giustizia sociale, unica in medio Oriente e di esempio per tutto il mondo.

Continua la lettura di Manifestazione Siracusa #RiseUp4Rojava

LE CONDIZIONI DEL LAVORO

VERSO IL 50° ANNIVERSARIO DELLO STATUTO DEI LAVORATORI (1970-2020)

ASSEMBLEA – DIBATTITO/1
MERCOLEDI’ 23 OTTOBRE- ore 17:30
VIA SCARPANTO 3 – CATANIA

Le condizioni di lavoro

Le condizioni del lavoro:  dalla sopraffazione salariale e contributiva  alle nuove precarietà della filiera del terziario,  dalla esternalizzazione dei servizi pubblici e privati alle false cooperative.

Tra deindustrializzazione ed economia criminale.

Uno spaccato dell’economia catanese, alla ricerca di nuovi diritti e vecchie uguaglianze. Una rete di autodifesa dei lavoratori ispirata alla Costituzione.

Aggiungi l’evento al tuo calendario

SOLIDARIETA’ alla dottoressa STRANO, COLPITA DAL CINISMO PUBBLICO E PRIVATO

Due anni dopo lo stupro subito da parte di un paziente nella guardia medica di Trecastagni, la dottoressa Serafina Strano è colpita oggi da un’ulteriore doppia violenza.

Quella privata dell’assicurazione che ha respinto la richiesta di risarcimento, perché “il diritto all’indennizzo risulta prescritto”. Quella pubblica dell’ASP di Catania, il cui ufficio legale e il cui apparato hanno omesso di informare e di assistere la propria dipendente nei passaggi burocratici, fino a scaricare su di lei le proprie omissioni e responsabilità.

Nel condannare la filosofia patriarcale e mercantile che ispira i comportamenti degli Enti che di fatto negano lo stupro di due anni fa, e nel richiedere alle istituzioni nazionali e regionali di intervenire per sanare questa vergognosa ingiustizia, esprimiamo la nostra piena solidarietà alla dottoressa Strano.

 Mimmo Cosentino, segretario regionale del Partito della Rifondazione comunista- Sicilia