Archivi categoria: Territori

 Il CdC di Catania aderisce all’appello Falcone-Montanari   

L’appello di Anna Falcone e Tomaso Montanari ha trovato l’entusiastica condivisione del Coordinamento  di Catania.
Esso infatti si muove lungo la linea che il nostro comitato  ha lungamente perseguito nella sua attività e che ha portato molti dei suoi membri a costruire un appello per le elezioni regionali siciliane che va nella stessa direzione.

Continua la lettura di  Il CdC di Catania aderisce all’appello Falcone-Montanari   

Accorinti, le magliette non bastano!

NO ALLE GABBIE DI FERRO PER MIGRANTI

Il Circolo P. Impastato del Partito della Rifondazione Comunista di Messina interviene per l’ennesima volta sulla questione dell’hotspot a Messina e continua a dire NO ad una struttura che ha una logica di repressione e controllo dei migranti, insita nella legge sulla sicurezza del 2009 voluta dall’ex ministro Maroni e rafforzata dalla recente legge Minniti-Orlando.

Continua la lettura di Accorinti, le magliette non bastano!

Enna 14/06: Iniziativa a sostegno dell’appello della sinistra di alternativa

Per una Sicilia di Pace, Lavoro e Giustizia Sociale
Costruiamo il fronte popolare della sinistra di alternativa

Mercoledì 14 Giugno ore 17.00
Centro Luciano Lama
Via Civiltà del Lavoro 17/A, Enna Bassa
Assemblea / Dibattito

Introduce:
Gabriella Mancuso (Direttivo provinciale CGIL Enna)

Interverranno:
Sonia Spallitta (Segreteria Regionale Sicilia PRC)
Luca Cangemi (Segreteria Nazionale PCI)

Conclude:
Saverio Cipriano (Coord. Reg. Conf.le Democrazia e Lavoro /CGIL)
Partecipano compagni e compagne della sinistra sociale, politica e sindacale

Aderiscono all’appello: Tano Giunta (PCI), Gaspare Di Stefano(PRC), Calogero Zaffora, Cinzia Dell’Aera, Totò La Terra (Presidente Ass.ne “Mondoperaio”)…

Enna: iniziativa a sostegno dell’appello per una lista della sinistra di alternativa

La Sicilia impoverita e snaturata, trasformata in territorio di rapina incontrastata, ha bisogno di una rottura e di una svolta storica.
Le elezioni Regionali siciliane con il loro portato di difficoltà, possono offrire la concreta possibilità per la ricostruzione di un fronte della sinistra di alternativa che si opponga al trasformismo che da Cuffaro a Crocetta, passando per Lombardo, ha favorito la continuità degli affari di Confindustria Sicilia e della borghesia mafiosa. Un polo che rompa definitivamente anche con le pratiche compromissorie delle esperienze nuoviste che, a partire dagli Enti Locali, hanno dato luogo ad una maestosa operazione di recupero dei ceti politici residuali e del notabilato locale, completamente subalterna ideologicamente e politicamente al blocco dominante.

Continua la lettura di Enna: iniziativa a sostegno dell’appello per una lista della sinistra di alternativa

Accorinti in zona rossa – PRC: insufficiente il j’accuse a Taormina

Il sindaco Accorinti che utilizza il palcoscenico del G7 per gridare al presidente Trump “peace no war” ha lanciato un preciso atto d’accusa contro l’ipocrisia dei “grandi” che parlano di pace ma fomentano, e praticano, la guerra, o è stata solo la riaffermazione di una banalità da tutti sottoscrivibile?

Continua la lettura di Accorinti in zona rossa – PRC: insufficiente il j’accuse a Taormina