Archivi categoria: Partito

PERCHE’ UNA NUOVA PAGINA CONTRO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA?

PERCHE’ UNA NUOVA PAGINA CONTRO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA?

La risposta, per certi aspetti, è abbastanza semplice: vogliamo riappropriarci di un dibattito su una questione che è vitale non soltanto per il Meridione ma per l’intero Paese e ciò anche per l’alto numero di Regioni che hanno chiesto, a livelli diversi, l’attuazione di una discutibile disposizione costituzionale.
Parliamo di riappropriazione perché ci sentiamo espropriati come lavoratori, giovani, donne, disoccupati, precari, abitanti di un territorio, quello meridionale, che può subire le maggiori conseguenze negative da un percorso che con l’attuale modello neo-liberista non può che comportare un trasferimento di risorse dalle Regioni più povere a quelle più ricche senza che queste ultime, soprattutto nelle componenti sociali più disagiate, ne possano trarre un reale beneficio perché s’indebolirebbe l’intero sistema-Paese.
Continua la lettura di PERCHE’ UNA NUOVA PAGINA CONTRO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA?

8 Dicembre manifestazione a Niscemi

MANIFESTAZIONE   8 DICEMBRE   2018    A   NISCEMI

ORE 15  A  MARINUZZA (LARGO SPASIMO)

La gestione della crisi economica e sociale continua a produrre effetti  devastanti: gli ultimi dati dell’Istat ci parlano di aumento della disoccupazione e della precarietà; la povertà resta uno dei problemi centrali da affrontare seriamente.

Le scelte neoliberiste portate avanti in questi anni di privatizzazioni, liberalizzazioni e esternalizzazioni hanno aggravato la situazione.

Continua la lettura di 8 Dicembre manifestazione a Niscemi

Addio a Salvatore Cilio

Care/i compagne/i, vi comunico la dolorosa scomparsa di Salvatore Cilio, segretario della federazione di Caltanissetta. Totò ha militato nel Prc sin dall’inizio, è stato segretario del circolo di Niscemi,  promotore da subito, assieme ad altri, della battaglia contro l’istallazione del Muos,  poi segretario della federazione di Caltanissetta. Compagno leale, generoso e determinato, sempre in prima fila nella lotta per i diritti dei lavoratori, per la pace, contro la militarizzazione dell’isola, contro la mafia. Nonostante la malattia, non ha mai smesso di garantire la sua presenza nelle mobilitazioni e nello impegno per tenere alta la bandiera della Rifondazione comunista.

Mimmo Cosentino

Rita, non ti dimenticheremo

La scomparsa di Rita Borsellino priva il movimento antimafia e le sinistre di un punto di riferimento essenziale e difficilmente sostituibile nella battaglia per il cambiamento.
Rita Borsellino ha saputo interpretare in maniera autenticamente originale la lotta contro i poteri criminali e contro il potere tout court.
Con lei si sono affermate modalità di impegno politico e civile capaci di unire le pratiche partecipative (i famosi “cantieri”) con il confronto “diffidente” con le istituzioni per marcarne la distanza e la volontà consapevole di evitare qualsiasi possibile consociazione, per dare priorità alla scommessa del controllo dal basso e della proposta democratica.

Ha sempre teso a salvaguardare l’autonomia del movimento antimafia dai tentativi di cooptazione e neutralizzazione.

Il suo impegno è stato agito con assiduità nei territori, nelle scuole, nelle periferie emarginate, ovunque si esprimesse il conflitto per i diritti e la legalità, per la pace e la smilitarizzazione della Sicilia.
Vogliamo ricordare l’importanza della sua presenza alle manifestazioni contro il MUOS a Niscemi, nelle lotte contro la chiusura delle scuole dei quartieri periferici di Catania e di Palermo, laddove era doveroso esprimere solidarietà e vicinanza alle vittime delle minacce mafiose, sempre dalla parte degli ultimi, mai schierata con i cultori della governabilità. Sempre a fianco di chi in questi anni ha resistito e si è contrapposto alle misure liberiste.
Abbiamo condiviso con lei il tentativo di dare alla Sicilia un governo in grado di contrastare il dominio degli interessi mafiosi, così come vogliamo ricordarla generosamente impegnata con noi a sostegno della lista L’Altra Europa.

Grazie Rita. Non dimenticheremo.

Mimmo Cosentino – Segretario regionale PRC Sicilia