No ai tagli al Teatro Massimo Bellini e al Teatro Stabile

Il circolo Città Futura Rifondazione Comunista – FdS esprime grave preoccupazione per la sorte del Teatro Massimo Bellini e del Teatro Stabile colpiti da pesanti tagli, decisi dal governo regionale.
Non solo si mette a rischio l’occupazione di centinaia di lavoratori ma si compie un altro passo nel processo di desertificazione culturale della città, frutto della scelte miopi compiute dalle istituzioni locali, regionali e nazionali.
E’ quindi necessaria una forte mobilitazione unitaria del mondo culturale e dell’intera città capace di rovesciare le attuli priorità delle politiche pubbliche e di affermare la centralità del patrimonio culturale e delle risorse intellettuali nello sviluppo della città.

Maria Merlini, Segretaria circolo Città Futura PRC – FdS

Related Posts with Thumbnails
  • Share/Bookmark
Tags: