Archivi tag: ANAS

Spoto (FdS – Agrigento) plauso per gli interventi sulla Raffadali-Agrigento

COMUNICATO STAMPA

AGRIGENTO Lì 20 settembre 2011

Nei mesi scorsi il consigliere provinciale Nino Spoto della Federazione della Sinistra ha indirizzato una richiesta d’intervento agli uffici dell’ANAS per il ripristino del tratto di strada Agrigento-Raffadali che presentava un manto stradale fortemente dissestato e pericoloso, particolarmente in prossimità della Galleria Santa Lucia, al passaggio, ragguardevole e costante, degli autoveicoli.
Con viva soddisfazione il consigliere Spoto plaude all’azione avviata dagli uffici competenti dell’ANAS che si sono adoperati a porre in essere la procedura ed il materiale intervento per il ripristino della strada.
Molteplici erano state, infatti, le lamentele avanzate dai cittadini per l’incresciosa condizione viaria. L’intervento dell’ANAS ha così positivamente risolto il problema, rispondendo alle aspettative di tutela dell’incolumità dei tanti automobilisti che quotidianamente vi transitano.
Il consigliere Spoto auspica altresì che la stessa tempestività possa essere confermata dagli uffici dell’ANAS per la risoluzione definitiva delle problematiche connesse alle infiltrazioni di acqua che presentano, da tempo, le gallerie di collegamento Agrigento-Raffadali.

Il Consigliere Provinciale
Nino Spoto

Galleria in pessime condizioni sulla Agrigento-Raffadali. Intervento di Spoto

da agrigentoweb.it

Il Consigliere provinciale della Federazione della Sinistra Nino Spoto ritorna a criticare l’ANAS per le condizioni in cui versa ancora la galleria che collega Agrigento con Raffadali.

“Più volte ho segnalato i tanti pericoli presenti nella galleria e mi chiedo perché non è intervenuto nessuno a scongiurare un disastro” – dice Spoto. “Ho già più volte segnalato i pericoli causati dalla scarsa luminosità e il grave problema delle infiltrazioni di acqua presenti nella galleria che collega Agrigento con Raffadali, ma ancora dopo tanti mesi nessuno è intervenuto. Continua la lettura di Galleria in pessime condizioni sulla Agrigento-Raffadali. Intervento di Spoto

Ponte sullo Stretto, Di Pietro: “Prima vengono altre opere”. Ma nel 2007 votò con la destra e tra le sua file c’è Aurelio Misiti…

dipietroTonino Di Pietro punta ai “voti utili” di sinistra e ambientalisti e ora dichiara: “ll ponte è un ‘opera infrastrutturale di cui si potrebbe discutere se farla o meno solo dopo aver fatto tutto il resto: in Sicilia, in Calabria e in tutta Italia ci sono emergenze piu’ importanti del ponte”. E aggiunge: “Le emergenze come quella idrica, quella dell’occupazione, ambientale e delle energie rinnovabili devono essere messe prima di una cattedrale del deserto”.

Bene, benissimo, bravo al leader di Italia dei Valori. Peccato che abbia la memoria corta e dimentichi che, nel 2007, quando ricopriva l’incarico di Ministro nel Governo Prodi, votò assieme alla destra berlusconiana per salvare la Società “Ponte sullo Stretto di Messina”, violando, quindi, il programma dell’allora Unione di centrosinistra che prevedeva la derubricazione dell’opera e la riconversione di questa società sanguisuga a scopi di pubblica utilità. Proprio i voti dei parlamentari di Idv furono determinanti per tenere in piedi questo carrozzone d’origine democristina, permettendo così, successivamente, al governo Berlusconi di riprendere il progetto per la realizzazione della “cattedrale nel deserto”. Continua la lettura di Ponte sullo Stretto, Di Pietro: “Prima vengono altre opere”. Ma nel 2007 votò con la destra e tra le sua file c’è Aurelio Misiti…