Archivi tag: Federazione della Sinistra

Ferrero-Di Pietro: conferenza stampa sulla manifestazione nazionale contro il governo

27 ottobre 09, Roma, conferenza stampa all’Hotel Nazionale del Presidente dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro e del Segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista Paolo Ferrero per presentare la manifestazione nazionale del 5 dicembre contro le politiche del governo Berlusconi.

[vodpod id=Groupvideo.3751075&w=425&h=350&fv=]

27 ottobre 2009 – E’ da poco finita la conferenza stampa di Paolo Ferrero (PRC) e Antonio Di Pietro (IDV) all’hotel “Nazionale” di Roma – davanti al Parlamento – quando il segretario nazionale di Rifondazione si accorge che su un muro lì vicino qualcuno ha attaccato un grande manifesto inneggiante al fascismo e a Mussolini. Ferrero non ci pensa sù due volte e stacca il manifesto illegale e abusivo a favor di camera. Alla domanda di un carabiniere nei pressi che gli chiede “perché lo ha fatto?”, risponde secco: “Perché non lo ha fatto lei?”. Resistenza.

[vodpod id=Groupvideo.3755192&w=425&h=350&fv=]

Primo appuntamento della Federazione della Sinistra ad Enna

fed2

Per un nuovo inizio: costruiamo insieme la Federazione della sinistra di alternativa in ogni parte della Sicilia

In questi giorni, dopo un lungo lavoro preparatorio, iniziano in tutta l’isola assemblee di discussione del progetto della federazione della sinistra di alternativa. E’ una grande occasione di confronto e di iniziativa in un momento cruciale.
La Sicilia sta vivendo una delle fasi più drammatiche della sua storia. La crisi e l’uso politico di essa da parte di governo e confindustria rischiano di azzerarne l’apparato produttivo, aumentano esponenzialmente i livelli di precarietà, si riattivano flussi crescenti di emigrazione. Un attacco violento colpisce il sistema pubblico dell’istruzione, della ricerca, della cultura. Migliaia di lavoratrici e lavoratori vengono espulse/i dalla scuola, le giovani e giovanissime generazioni siciliane vedono drammaticamente restringersi le occasioni formative, la vivacità culturale trova spazi sempre minori.
La tragedia di Messina dimostra che in Sicilia è in atto una autentica catastrofe ambientale. Il territorio così come l’acqua , l’energia e la gestione del ciclo dei rifiuti sono al centro di gigantesche operazioni speculative. L’insostenibile progetto del ponte sullo stretto è la compiuta metafora di questo atteggiamento criminale nei confronti dell’ambiente.
Le classi dirigenti siciliane  sono protagoniste di una violenta faida si estende in ogni territorio, devastando ogni residua funzionalità di tutti i rami della pubblica amministrazione. Continua la lettura di Primo appuntamento della Federazione della Sinistra ad Enna

Sinistra e libertà, tutti appesi a Nencini

Dopo Fiuggi, il destino di una lista appena nata e già alle prese col solito rischio: la scissione.

di Gianni Del Vecchio su Europa del 14 ottobre

Nessuno l’avrebbe detto qualche tempo fa. Eppure è così: il futuro del progetto di Sinistra e libertà è tutto nelle mani di Riccardo Nencini, segretario dei socialisti.
Per capire il perché bisogna fare un passo indietro e partire da quello che è successo sabato sera a Fiuggi, al congresso dei Verdi. Lì la favorita della vigilia, Loredana De Petris, è stata sconfitta a sorpresa da Angelo Bonelli. Ha perso la mozione che vedeva un futuro ecologista nella costituzione di Sinistra e libertà dopo le prossime regionali mentre è stata premiata la linea più identitaria e autonomista dell’ex capogruppo alla camera.
Un vero dramma per Vendola e compagni, che si sono visti sfilare in un attimo uno dei soggetti fondatori nonché un bel pezzo di quel 3,1 per cento preso alle ultime europee. Continua la lettura di Sinistra e libertà, tutti appesi a Nencini

Caro Nichi, è l'ora della politica

bandiere-rifondazionedi Claudio Grassi e Bruno Steri su il manifesto del 06/10/2009

Caro Nichi, ma avremmo potuto dire: caro Franco, caro Gennaro. Infatti intendiamo rivolgerci a quella parte di Sinistra e Libertà che più conosciamo, avendo condiviso una lunga (ancorché assai contrastata) militanza nel medesimo partito. Il fatto è che quest’ultima tornata di elezioni in alcuni importanti Paesi europei ci fa riflettere. E ci induce a non indugiare e a muovere passi che sappiamo arrischiati: come questa lettera-invito, che certamente può urtare in rancori, veti incrociati, resistenze politiche. Ma tant’è: come tutte le storie, anche le storie passate avranno pur avuto un senso. Continua la lettura di Caro Nichi, è l'ora della politica

FERRERO-DILBERTO-SALVI-PATTA (Federazione della Sinistra): Scudo fiscale indegno, assenze parlamentari dell'opposizione vergognose, Napolitano non firmi quella legge.

Il provvedimento dello Scudo Fiscale su cui il governo ha posto oggi la questione di fiducia alla Camera e che purtroppo verrà di certo approvato domani sempre a colpi di voti di fiducia, è un provvedimento indegno di un Paese civile perché favorisce non solo gli evasori fiscali ma permette un vero e proprio riciclaggio di Stato per i guadagni illeciti a favore delle cosche mafiose.

In questo contesto è gravissimo che tutte le opposizioni parlamentari, dal Pd all’Italia dei Valori fino all’Udc, abbiano perso l’occasione di bocciare il provvedimento a causa delle numerose assenze in Parlamento. Continua la lettura di FERRERO-DILBERTO-SALVI-PATTA (Federazione della Sinistra): Scudo fiscale indegno, assenze parlamentari dell'opposizione vergognose, Napolitano non firmi quella legge.

“Una federazione sul modello Gysi”

ferrero_lowGiacomo Russo Spena intervista Paolo Ferrero su il Riformista del 29 settembre 2009

PAOLO FERRERO. Il segretario di Rifondazione analizza il crollo socialista e rilancia il progetto di un cartello che raggruppi tutte le forze della sinistra (senza PD).

“Il successo della Linke e il contestuale crollo della Spd confermano non solo l’esigenza, ma l’utilità del progetto di una sinistra di alternativa e pacifista”: il voto tedesco sembra dare nuova linfa a Paolo Ferrero e alla sua idea di creare una federazione di forze, autonoma e indipendente dal Pd. Anche perché – sentenzia il segretario del Prc – “non sarò mai la costola del partito democratico”. Continua la lettura di “Una federazione sul modello Gysi”

Ferrero (Prc) ad Affaritaliani.it: metteremo sotto chiave qualche manager

ferrero-02“Costruire una federazione della sinistra di alternativa, al contrario delle scissioni fatte da Vendola”

“Per noi il problema è riuscire a rendere la questione sociale centrale… anche se per farlo serve mettere sotto chiave un manager”. Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione Comunista, sceglie Affaritaliani.it per annunciare la svolta autunnale nelle forme di lotta della sinistra radicale. “Bisogna imparare dai francesi”.
 
“Dobbiamo lavorare per costruire il conflitto sociale. Non solo manifestazioni di piazza, ma bisogna anche rendere più incisive le lotte perché Berlusconi sta prendendo in giro l’Italia. Abbiamo la peggiore performance e lui sta continuando a non fare nulla per uscire dalla crisi e per aiutare i lavoratori. Stiamo perdendo una barca di posti di lavoro e il governo non sta facendo nulla. Continua la lettura di Ferrero (Prc) ad Affaritaliani.it: metteremo sotto chiave qualche manager

Intervista a Paolo Ferrero: rilanciare la Rifondazione Comunista per costruire la sinistra di alternativa

ferrero_lowDino Greco e Cosimo Rossi intervistano Paolo Ferrero, da Liberazione di domenica 2 agosto 2009

“Proprio perché la distruzione della democrazia marcia nella società, non basta mettere in minoranza Berlusconi in parlamento”. Per Paolo Ferrero, infatti, l’avversario ancora più minaccioso è “il bipolarismo”, che provoca la passivizzazione e induce a derubricare le questioni sociali, favorendo così la crescita di consenso per la destra e il distacco dalla politica. Per questo il segretario di Rifondazione ritiene che il terreno di contrasto della destra populista berlusconiana sia a maggior ragione quello sociale. Pur proponendo alle forze di opposizione “un accordo di garanzia costituzionale che produca una nuova legge proporzionale”. Continua la lettura di Intervista a Paolo Ferrero: rilanciare la Rifondazione Comunista per costruire la sinistra di alternativa

Sinistra: Ferrero, inizia costruzione alternativa politica

I.R., 18 luglio 2009, da aprileonline.it

Politica Si è conclusa a Roma l’assemblea che ha dato l’avvio alla Federazione della Sinistra promossa da Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani e Socialismo 2000. “La sfida è riuscire a costruire un nuovo modo di stare insieme, per evitare che il 5% di cose che non condividiamo ci obblighino a rompere, come è stato in passato”. Lo ha detto il segretario di Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero, nel discorso con cui ha salutato l’avvio del processo costituente di una Federazione della sinistra alternativa, insieme al Pdci, a Socialismo 2000 e ad associazioni della società civile. Continua la lettura di Sinistra: Ferrero, inizia costruzione alternativa politica