Archivi tag: Franco Andaloro

Elettrodotto, da martedì Terna sospenderà i lavori nei punti critici segnalati

Il consigliere provinciale del PRC Francesco Andaloro

I consiglieri provinciali Galluzzo, Andaloro e Palermo, insieme al vice presidente Torre hanno incontrato a Palermo l’assessore regionale Lo Bello e i dirigenti facenti riferimento all’iter autorizzativo di Terna. Possibile la modifica del tracciato

“Ho ricevuto comunicazione dalla società Terna che da martedì 29 gennaio sospenderà i lavori nei punti critici segnalati”. La notizia la dà l’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Mariella Lo Bello, al termine di un incontro convocato a palazzo d’Orleans.

Erano presenti i dirigenti facenti riferimento all’iter autorizzativo di Terna e la delegazione dei consiglieri provinciali Pino Galluzzo, Francesco Andaloro, Maurizio Palermo e del vice presidente della Provincia, Carmelo Torre.

Dall’incontro, sono emerse possibili discrepanze nell’iter autorizzativo che fanno ben sperare in una possibile modifica del tracciato così progettato. L’assessore Lo Bello ha dichiarato di voler costituire una task force fra tutti i soggetti coinvolti per trovare le soluzioni migliorative al progetto.

Protesta Terna, occupato Consiglio Provinciale

I consiglieri provinciali Pino Galluzzo e Francesco Andaloro ad inizio del consiglio provinciale di giorno 23 gennaio sono intervenuti dichiarando di occupare l’aula a tempo indeterminato.

Hanno espresso solidarietà a quanti in queste ore stanno protestando nel tentativo di avere una risposta dalle istituzioni, e ritengono un’azione sconcertante la presenza dell’esercito avanti i cancelli del cantiere di “don Gaspano a Pace del Mela” ove era in programma un sit-in Pacifico regolarmente autorizzato.

Pertanto chiedono al presidente della provincia di rendere noto al Presidente della regione e ad il Prefetto lo stato di agitazione e malumore del popolo che non può soccombere per autorizzazioni palesemente sciagurate, richiamano le istituzioni tutte alla responsabilità per dimostrare che lo stato esiste ed è dalla parte del popolo e non degli interessi economici.
Basta sentire Terna sostenere che dopo l’installazione dell’elettrodotto il mondo sarà migliore e più pulito, occorre che lo stato e i politici tutti rassicurino la gente che si interverrà. Lo sgomento e la sensazione di essere stati lasciati soli ha preso il sopravvento, in una prima fase il presidente CROCETTA aveva dato una speranza con la dichiarazione dell’invio di ispettori, ma il tempo passa i tralicci crescono e degli ispettori nessuna traccia.

L’occupazione ha il preciso scopo di convocare un tavolo al Ministero immediatamente e richiamare alla responsabilità le istituzioni che hanno consentito questa ingiustizia: Comuni, Province e Regione.

Francesco Andaloro, Pino Galluzzo

Milazzo, 7 luglio: commemorazione di Giuseppe Persiani e presentazione del libro "Perché è stato ucciso Pio La Torre"

Sabato 7 luglio, alle ore 19,00, presso l'”Isola del Purgatorio” (Marina Corta di Lipari) l’associazione Casa del Popolo Milazzo ed i compagni di Lipari terranno una commemorazione del compagno Giuseppe Persiani verrà inoltre presentato il libro “Perché è stato ucciso Pio La Torre”.

Programma:

ore 19,00: Ricordo del compagno Giuseppe Persiani con Franco Andaloro, Pres. Casa del Popolo
ore 19,30: Presentazione del libro con Elio sanfilippo, autore del libro, Presidente Legacoop Sicilia
ore 20,00: saluti dei convenuti
ore 20,15: interventi di Gino Amato (ex consigliere comunale di Lipari), prof. Giuseppe Restifo (docente di Storia Moderna, Università di Messina), prof. Angelo Raffa (storico, ricaercatore), modera Luigi Barrica (giornalista la Repubblica). Segue dibattito.

Milazzo, 7 luglio: commemorazione di Giuseppe Persiani e presentazione del libro "Perché è stato ucciso Pio La Torre"

Sabato 7 luglio, alle ore 19,00, presso l'”Isola del Purgatorio” (Marina Corta di Lipari) l’associazione Casa del Popolo Milazzo ed i compagni di Lipari terranno una commemorazione del compagno Giuseppe Persiani verrà inoltre presentato il libro “Perché è stato ucciso Pio La Torre”.

Programma:

ore 19,00: Ricordo del compagno Giuseppe Persiani con Franco Andaloro, Pres. Casa del Popolo
ore 19,30: Presentazione del libro con Elio sanfilippo, autore del libro, Presidente Legacoop Sicilia
ore 20,00: saluti dei convenuti
ore 20,15: interventi di Gino Amato (ex consigliere comunale di Lipari), prof. Giuseppe Restifo (docente di Storia Moderna, Università di Messina), prof. Angelo Raffa (storico, ricaercatore), modera Luigi Barrica (giornalista la Repubblica). Segue dibattito.

Provincia di Messina, mozione di Andaloro (PRC) sul sistema dei collegamenti con le Isole Eolie

Al Presidente della Provincia regionale
Al Presidente del Consiglio provinciale di Messina

«Il sottoscritto consigliere provinciale ANDALORO Francesco, con la presente chiede che venga inserita con carattere d’urgenza, all’o.d.g. della prossima seduta del Consiglio provinciale la seguente

M O Z I O N E

TRASPORTI MARITTIMI INTEGRATIVI DA E PER LE ISOLE EOLIE E ISOLE MINORI IN PROSSIMITA’ DELLA STAGIONE ESTIVA.

Il Consiglio provinciale di Messina,

PREMESSO CHE:

1) La stagione estiva è alle porte e che, con la crisi che incombe, il turismo subisce un forte ridimensionamento a causa di un’economia in ginocchio;

2) I collegamenti con le isole Eolie sono insufficienti, a volte inesistenti, per Napoli, Salerno e Reggio Calabria;

3) Il periodo giugno-settembre è più il frequentato, durante l’arco dell’anno, da turisti;

4) Solo nel periodo estivo l’economia eoliana ha un discreto risveglio;

5) Non ci si può rassegnare nel vedere penalizzato il nostro territorio da inadeguate politiche regionali e nazionali sui trasporti e i collegamenti marittimi, ferroviari e stradali.

CONSIDERATO CHE:

1) Dal Dipartimento Trasporto Marittimo Regionale è giunta notizia dell’intenzione di non ripristinare i servizi aggiuntivi nel periodo estivo da e per le isole Eolie e le Isole minori;

2) Disattivare questi servizi comporterebbe una perdita di lavoro per i tanti lavoratori impegnati nel settore e, inoltre, servizio indispensabile e vitale per il collegamento con le Isole;

3) Le Isole non sono ben servite e collegate con gli aeroporti di Reggio Calabria, Catania e Palermo;

4) La metromare a Messina non si è sviluppata per consentire collegamenti con le Isole Eolie da Taormina, Messina e Reggio Calabria.

Tutto ciò premesso e considerato

IMPEGNA SE STESSO, IL CONSIGLIO PROVINCIALE, IL PRESIDENTE E L’AMMINISTRAZIONE A:

1) Attivarsi con tutti i mezzi ritenuti utili, a chiedere al presidente del Consiglio Nazionale Monti, al presidente della Regione Siciliana, ai rispettivi ministri ed assessori preposti a rivedere e potenziare i collegamenti internazionali, nazionali, interregionali e, soprattutto, i collegamenti con le isole Eolie e le Isole minori al fine di garantire una continuità territoriale sancita dalla Costituzione, evitando di mortificare il nostro territorio e dando una opportunità di sviluppo al SUD nel settore turistico fin dalla prossima stagione estiva.

2) Infine la Provincia deve creare le condizioni per coinvolgere e collegare tutti gli addetti al settore per promuovere uno sviluppo occupazionale ed economico nel nostro comprensorio».

Il consigliere PRC, Francesco Andaloro