Archivi tag: il Manifesto

I nostri giovani sempre più razzisti. E disinformati sull'immigrazione

di Giuseppe Caliceti, il manifesto del 27/09/2009

Ignoranti sulle cifre della presenza di stranieri e sui rom. Un questionario tra gli studenti veneti, toscani, emiliani e pugliesi

I giovani italiani sono sempre più razzisti. Forse non è tutta colpa loro, ma questa è la realtà delle cose. Se non volete chiamarli razzisti, pare comunque che siamo i meno “aperti” verso l’altro – soprattutto diverso da sé – tra gli studenti dell’intera Europa. Si potrebbe anche dire: i più “provinciali” e i più “diffidenti”. Continua la lettura di I nostri giovani sempre più razzisti. E disinformati sull'immigrazione

Il «vizietto» degli assi: se ne rompono tanti, ben pochi ne parlano

treni_merci2Ci sono notizie inquietanti per l’eccesso di rumore, altre per il silenzio totale che le circonda. Un innocuo scambio di insulti tra parlamentari (hanno giustamente l’impunità, per queste sciocchezze) occupa pagine e pagine di giornali. Un treno che deraglia no. a meno che non trascini con sè un consistente numero di vittime. L’incidente che è stato reso noto ieri non è nemmeno l’ultimo, nella disgraziata annata del gruppo Fs. Prima ancora del volo di due vagoni in un cortile – pochi giorni fa, nella stazione di Milano centrale – ce n’è stato un altro, molto meno spettacolare. Ma anche assolutamente identico, nelle cause strutturali, a quello di Viareggio, il 29 giugno. Continua la lettura di Il «vizietto» degli assi: se ne rompono tanti, ben pochi ne parlano

Occupazione a terra Mezzogiorno in coma

Il governo presenta una finanziaria finta, che attende le risorse dallo «scudo fiscale» allargato a dismisura. Nemmeno una parola sul dramma che sta oggi vivendo il mondo del lavoro, con centinaia di migliaia di posti persi

Mentre presìdi, accampamenti e cortei attraversano le strade del paese, soltanto l’Istat riesce per ora a restituire un quadro unitario del fenomeno quantificando le perdite occupazionali causate dalla crisi. Ben poche iniziative generali, invece, sia sul fronte sindacale che su quello politico. Fanno eccezione solo lo sciopero dei metalmeccanici proclamato dalla Fiom-Cgil per il 9 ottobre, la manifestazione nazionale – autoconvocata – dei precari della scuola e lo sciopero generale indetto per il 23 dal «patto di base» (RdB-Cub, Cobas, Sdl). Continua la lettura di Occupazione a terra Mezzogiorno in coma