Archivi tag: Luca Cangemi

Cangemi (PRC): Le larghe intese approvano il MUOS, vergogna!

Il voto al Senato con cui maggioranza di governo e PdL hanno approvato l’installazione del Muos a Niscemi rappresenta un’ autentica vergogna. La maggioranza delle larghe intese, da Renzi a Berlusconi si dimostra compatta nello schierarsi frontalmente contro la pace, la Costituzione, la salute dei cittadini e nel confermare l’ossequio alle volontà delle oligarchie politico militari degli Stati Uniti. Adesso la parola deve tornare alla mobilitazione popolare: riempiamo ancora una volta le piazze della Sicilia e dell’Italia con le bandiere No Muos.

Luca Cangemi, Direzione Nazione Partito della Rifondazione Comunista

PRC "Olga Benario" Catania: con i lavoratori e delle lavoratrici dei call center, per i diritti

Il circolo Olga Benario del PRC esprime totale condivisione delle iniziative di lotta dei lavoratori e delle lavoratrici dei call center catanesi che hanno manifestato la loro protesta sulla drammatica situazione del settore, ormai dominato da precarietà e sfruttamento.
La grande partecipazione, che si annuncia da Catania, allo sciopero e alla manifestazione nazionale del 4 giugno contro delocalizzazioni e gare al massimo ribasso è un grande segnale di consapevolezza e di volontà di cambiamento che va raccolto da tutta la società.
Siamo di fronte ad un problema di valore generale, che riguarda la coesione sociale e le prospettive di un territorio, vittima, in questo come in altri settori, di un’imprenditoria di rapina, spesso legata al ceto politico e amministrativo di governo.
L’introduzione di forti regole e garanzie a tutela dei lavoratori e delle lavoratrici, ma anche dei consumatori, (pensiamo al delicatissimo problema dei dati sensibili) è la premessa necessaria per uscire dal far west della speculazione e conquistare una stagione di lavoro e diritti.

Luca Cangemi, Segretario circolo PRC Olga Benario

PRC "Olga Benario" Catania: con i lavoratori e delle lavoratrici dei call center, per i diritti

Il circolo Olga Benario del PRC esprime totale condivisione delle iniziative di lotta dei lavoratori e delle lavoratrici dei call center catanesi che hanno manifestato la loro protesta sulla drammatica situazione del settore, ormai dominato da precarietà e sfruttamento.
La grande partecipazione, che si annuncia da Catania, allo sciopero e alla manifestazione nazionale del 4 giugno contro delocalizzazioni e gare al massimo ribasso è un grande segnale di consapevolezza e di volontà di cambiamento che va raccolto da tutta la società.
Siamo di fronte ad un problema di valore generale, che riguarda la coesione sociale e le prospettive di un territorio, vittima, in questo come in altri settori, di un’imprenditoria di rapina, spesso legata al ceto politico e amministrativo di governo.
L’introduzione di forti regole e garanzie a tutela dei lavoratori e delle lavoratrici, ma anche dei consumatori, (pensiamo al delicatissimo problema dei dati sensibili) è la premessa necessaria per uscire dal far west della speculazione e conquistare una stagione di lavoro e diritti.

Luca Cangemi, Segretario circolo PRC Olga Benario

Luca Cangemi: "Con Antonio e Simona per la pace e contro la militarizzazione del territorio”

Il 25 maggio voterò alle elezioni europee, per la lista L’Altra Europa con Tsipras, per Antonio Mazzeo e Simona Lobina.

Sono due candidature importanti, cariche di esperienze, di relazioni, di saperi.

Sono due candidature che vengono dal mondo della scuola che vivono attivamente, contrastando i processi distruttivi messi in moto dalle scelte politiche devastanti di questi anni.

Un candidato e una candidata che hanno fatto della lotta per la pace e contro la militarizzazione del territorio, un tema centrale del loro impegno e che sono tra i promotori delle mobilitazioni a fianco dell’Ucraina antifascista.

Simona Lobina è una militante comunista giovane ma con un’importante storia nel movimento delle donne, nelle lotte sociali e per i beni comuni. Ha anche rivestito, in modo intelligente e appassionato, impegnativi ruoli istituzionali.

Antonio Mazzeo è da moltissimi anni una delle più grandi risorse a disposizione di chi lotta in Sicilia.

La battaglia contro il MUOS e le basi militari USA e Nato in Sicilia, il movimento No Ponte, l’impegno antimafia e quello per i diritti dei migranti hanno trovato nei suoi appassionati interventi, nei suoi articoli, nei suoi libri (ultimo il fondamentale “il MUOStro di Niscemi”) strumenti e motivazioni.

Antonio è un siciliano che conosce il mondo: conosce il mondo delle grandi sofferenze globali che ha frequentato nel suo lungo impegno di solidarietà, conosce il mondo delle istituzioni internazionali che ha, a fondo, studiato e osservato criticamente. In un paese in cui, troppo spesso, politici e giornalisti hanno una visione approssimativa e provinciale delle grandi questioni, Antonio Mazzeo parla di problemi geopolitici, militari, ambientali muovendosi con sicurezza tra i documenti delle organizzazioni e dei grandi centri di ricerca internazionali.

Simona e Antonio al parlamento europeo darebbero un contributo straordinario alle battaglie difficilissime che ci aspettano e al gigantesco lavoro di analisi e di costruzione programmatica, che è necessario a una ripresa della sinistra d’alternativa.

Luca Cangemi, insegnante già deputato nazionale

27 aprile, Catania: "Quattru sbrizzi", serata con la poesia di Salvo Basso (segue cena)

DOMENICA 27 APRILE – alle 18.30

in Via S.Barbara, 28 – Catania (traversa di Via Vittorio Emanuele)

QUATTRU SBRIZZI
SERATA CON LA POESIA DI SALVO BASSO

A dodici anni dalla sua scomparsa, il 26 aprile del 2002, l’impegno poetico, culturale, politico di Salvo Basso continua ad essere un punto di riferimento straordinario.

Lo ricordiamo con i suoi versi.

Letture di: Francesco Balsamo, Angela Bonanno, Maria Gabriella Canfarelli, Sara Emmolo, Biagio Guerrera, Renato Pennisi.

Interventi di Luca Cangemi e Pina La Villa.

a seguire:

CENA SOCIALE DI AUTOFINANZIAMENTO

cucina casalinga, birra e vino a prezzi popolari!!