Archivi tag: Rifondazione

Ferrero-Di Pietro: conferenza stampa sulla manifestazione nazionale contro il governo

27 ottobre 09, Roma, conferenza stampa all’Hotel Nazionale del Presidente dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro e del Segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista Paolo Ferrero per presentare la manifestazione nazionale del 5 dicembre contro le politiche del governo Berlusconi.

[vodpod id=Groupvideo.3751075&w=425&h=350&fv=]

27 ottobre 2009 – E’ da poco finita la conferenza stampa di Paolo Ferrero (PRC) e Antonio Di Pietro (IDV) all’hotel “Nazionale” di Roma – davanti al Parlamento – quando il segretario nazionale di Rifondazione si accorge che su un muro lì vicino qualcuno ha attaccato un grande manifesto inneggiante al fascismo e a Mussolini. Ferrero non ci pensa sù due volte e stacca il manifesto illegale e abusivo a favor di camera. Alla domanda di un carabiniere nei pressi che gli chiede “perché lo ha fatto?”, risponde secco: “Perché non lo ha fatto lei?”. Resistenza.

[vodpod id=Groupvideo.3755192&w=425&h=350&fv=]

Sciopero metalmeccanici – Cangemi, PRC: "costruire un grande fronte di cambiamento per la Sicilia e per l’intero paese"

Dichiarazione di Luca Cangemi, Segretario regionale siciliano PRC

Lo sciopero dei metalmeccanici, la manifestazione di Palermo, così come le mobilitazioni studentesche in molte città siciliane, manifestano un forte segnale di opposizione alla politica economica e sociale del sempre più screditato governo Berlusconi.
Il PRC siciliano, che è stato partecipe di tutte le mobilitazioni, continuerà a lavorare per l’unificazione di tutte le lotte, per il lavoro, per la scuola, per l’ambiente, per i diritti sociali, per costruire un grande fronte di cambiamento per la Sicilia e per l’intero paese.

Sciopero metalmeccanici – Cangemi, PRC: "costruire un grande fronte di cambiamento per la Sicilia e per l’intero paese"

Dichiarazione di Luca Cangemi, Segretario regionale siciliano PRC

Lo sciopero dei metalmeccanici, la manifestazione di Palermo, così come le mobilitazioni studentesche in molte città siciliane, manifestano un forte segnale di opposizione alla politica economica e sociale del sempre più screditato governo Berlusconi.
Il PRC siciliano, che è stato partecipe di tutte le mobilitazioni, continuerà a lavorare per l’unificazione di tutte le lotte, per il lavoro, per la scuola, per l’ambiente, per i diritti sociali, per costruire un grande fronte di cambiamento per la Sicilia e per l’intero paese.

“Una federazione sul modello Gysi”

ferrero_lowGiacomo Russo Spena intervista Paolo Ferrero su il Riformista del 29 settembre 2009

PAOLO FERRERO. Il segretario di Rifondazione analizza il crollo socialista e rilancia il progetto di un cartello che raggruppi tutte le forze della sinistra (senza PD).

“Il successo della Linke e il contestuale crollo della Spd confermano non solo l’esigenza, ma l’utilità del progetto di una sinistra di alternativa e pacifista”: il voto tedesco sembra dare nuova linfa a Paolo Ferrero e alla sua idea di creare una federazione di forze, autonoma e indipendente dal Pd. Anche perché – sentenzia il segretario del Prc – “non sarò mai la costola del partito democratico”. Continua la lettura di “Una federazione sul modello Gysi”

Ferrero (Prc) ad Affaritaliani.it: metteremo sotto chiave qualche manager

ferrero-02“Costruire una federazione della sinistra di alternativa, al contrario delle scissioni fatte da Vendola”

“Per noi il problema è riuscire a rendere la questione sociale centrale… anche se per farlo serve mettere sotto chiave un manager”. Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione Comunista, sceglie Affaritaliani.it per annunciare la svolta autunnale nelle forme di lotta della sinistra radicale. “Bisogna imparare dai francesi”.
 
“Dobbiamo lavorare per costruire il conflitto sociale. Non solo manifestazioni di piazza, ma bisogna anche rendere più incisive le lotte perché Berlusconi sta prendendo in giro l’Italia. Abbiamo la peggiore performance e lui sta continuando a non fare nulla per uscire dalla crisi e per aiutare i lavoratori. Stiamo perdendo una barca di posti di lavoro e il governo non sta facendo nulla. Continua la lettura di Ferrero (Prc) ad Affaritaliani.it: metteremo sotto chiave qualche manager