Archivi tag: Scicli

Scicli Bene Comune, i candidati al consiglio comunale

Scicli – I candidati alla carica di consiglieri della lista Scicli Bene Comune, a sostegno di Armando Cannata sindaco.

1 Maria Concetta Agosta,
2 Bernadetta Alfieri,
3 Ignazio Cannella,
4 Carmelo Carnemolla,
5 Pasquale Carpino detto Lino,
6 Luigi Cicero,
7 Maria Ereddia,
8 Guglielmo Ferro,
9 Valentina Gulino,
10 Maria Teresa Iurato, detta Resi
11 Yuri Lutri,
12 Michele Minardo,
13 Carmelo Manauda,
14 Ignazio Bruno Mirabella,
15 Giovanni Nigro,
16 Daniele Occhipinti,
17 Pamela Parisi Assenza,
18 Antonio Ragusa,
19 Enrico Statello,
20 Giovanni Sudano

Pd e lista Scicli Bene Comune ufficializzano coalizione e candidato a sindaco. Sarà Cannata

da radiortm.it, 17 marzo 2012

Il Partito Democratico e la lista Scicli Bene Comune (Italia dei Valori, Federazione della Sinistra, Sinistra Ecologia Libertà) ufficializzano la formazione della coalizione di centro sinistra a Scicli e la contestuale candidatura di Armando Cannata alla carica di sindaco.
Unione necessaria avvertita dal centro sinistra sciclitano come la condizione per superare la gravissima situazione di stagnazione politica, civile ed economica, in cui l’ultimo triennio di amministrazione ci ha condotti. Ci rivolgiamo a quanti in maniera decisa si riconoscono nei valori del centro sinistra, nel riformismo democratico, nell’impegno civile e solidale. I temi del lavoro e dello sviluppo, dell’accoglienza e della solidarietà, dell’ascolto e della sussidiarietà, dell’unione contro la divisione, dell’inclusione sociale sono la nostra missione a fianco di Armando Sindaco.
La Coalizione ed il candidato Sindaco Armando Cannata inaugureranno la campagna elettorale presentando le linee programmatiche volte al recupero ed al rilancio della città di Scicli non tanto e non solo in un’ottica di breve periodo, ma puntando con convinzione ad uno sviluppo di prospettiva, che possa efficacemente garantire una nuova stagione di rinascita per la città ed il superamento di questa fase complessa e chiaramente DEVASTANTE figlia della scelleratezza ed inadeguatezza di chi ha amministrato il comune nei tre appena trascorsi fino a portarlo al commissariamento.
La presentazione del candidato Armando Cannata e della Coalizione di centro sinistra avrà luogo giorno venerdì 23 marzo alle ore 19,00 presso i locali della ex Camera del Lavoro

Scicli, Federazione della Sinistra: mozione di sfiducia

Scicli – La giunta Venticinque, dopo aver dato ampia dimostrazione della propria incapacità amministrativa in tre anni di assoluta mancanza di idee per lo sviluppo della città e di lotta continua e ininterrotta di poltrone, con continui cambi di casacca di politicanti inetti in consiglio comunale, adesso implode in una vera e propria guerra civile che vede da una parte il sindaco Venticinque e dall’altra gli onorevoli Minardo e Ragusa.

Dimissioni di due assessori, azzeramenti finti (a quanto pare dopo aver accettato le dimissioni di Iurato e Giallongo sono state accettate ma veranno ripresi nella giunta nuova), il sindaco che lascia il Pdl e pare stia correndo tra le braccia di Nello Di Pasquale e del suo para-partito di voltagabbana.

La gente è stufa. Il sindaco la smetta di raccontare barzellette, a paragonarsi a Monti e al governo nazionale ce ne vuole di coraggio…! Già ci immaginiamo la futura giunta dei migliori, con i soliti peggiori di sempre.

Adesso è arrivato il momento della chiarezza. Il sindaco ha soli tre consiglieri dalla sua parte (tra cui l’ex nemico acerrimo Rocco Verdirame!), i partiti dell’ex maggioranza di centrodestra e il Pd e l’Mpa abbiano il coraggio di andare fino in fondo e di fare l’unica cosa giusta e attesa dalla popolazione intera: presentino in consiglio la mozione di sfiducia e facciano andare a casa questa gente che doveva fare risorgere Scicli e che invece l’ha affossata definitivamente!

Il nostro appello è rivolto a tutti i consiglieri. Per una volta prevalgano le ragioni dei tanti rispetto a quelle dei pochi.

Carmelo Carnemolla, Luigi Cicero – Federazione della Sinistra – Scicli

Scicli, Piano Paesistico: perchè l'amministrazione dice no a priori?

Scicli – Ci stupisce l’atteggiamento di chiusura aprioristica dell’amministrazione di Scicli nei confronti del piano paesistico. Un no secco e immotivato, che ha bollato come “dannosa” quella che potrebbe essere una importante risorsa per la salvaguardia e lo sviluppo del nostro territorio. Una bocciatura che è prova ulteriore della chiusura dell’amministrazione Venticinque alla concertazione con i portatori di interessi e le associazioni presenti sul territorio. Stanno chiusi nella stanza dei bottoni, senza confrontarsi con le forze produttive e con chi ha a cuore la salvaguardia del nostro territorio, che un contributo avrebbero potuto dare a questa delicatissima questione. Che fine hanno fatto i tavoli di confronto, le concertazioni sbandierate da autorevoli membri della giunta e dal sindaco stesso al momento dell’insediamento?

Il drammatico incendio che ci ha privati del polmone verde della Collina Ferita, impone una riflessione su una governance più responsabile e ponderata delle nostre risorse ambientali. Prevenire, gestire, potenziare debbono essere le parole d’ordine.

La Federazione della Sinistra di Scicli si rende disponibile per aprire una discussione ampia e partecipata con artigiani, costruttori ed associazioni ambientaliste per discutere seriamente e sul merito del piano paesistico. E invitiamo l’amministrazione ad aprirsi ed accettare un confronto sereno sulla questione.

Chiudersi nel palazzo e dire che il piano paesistico “fa puzza”, senza ascoltare la città è dannoso ed improduttivo. Su questo terreno sfidiamo l’amministrazione Venticinque e attendiamo una risposta.

Ma, piu’ che attenderla noi, è la città ad attendere un segnale. Lo stato comatoso del confronto politico attuale non giova né allo sviluppo, né alla crescita civile della nostra comunità.

Per il direttivo della Federazione della Sinistra – Scicli

Luigi Cicero, Carmelo Carnemolla

Federazione Della Sinistra Scicli: “Niuru cu niuru nun tincia”

Rifacciamo Piazza Libertà coi soldi sporchi di petrolio.
Non ci sono altre parole per definire il comportamento del sindaco di Ragusa, Nello Di Pasquale, che insensato e assurdo!
Firmare un’intesa, che ha tanto il sapore di un contentino all’opinione pubblica, con le tre società petrolifere presenti (o comunque che a breve lo saranno) nel nostro territorio quali la Irmino srl, la Enimed spa e la Edison spa è un oltraggio alla salute, all’ ambiente e all’intelligenza umana. Continua la lettura di Federazione Della Sinistra Scicli: “Niuru cu niuru nun tincia”

Scicli: la Federazione della Sinistra sul rischio di chiusura dell'ospedale

Una situazione di lenta agonia, che si protrae da anni con governi regionali collusi con la mafia e clientelari verso una sanità affaristica e privata, sta degenerando con la chiusura definitiva dell’ospedale Busacca di Scicli.
Prova ne è l’eliminazione del reparto di ortopedia nell’indifferenza assoluta della deputazione provinciale e della cittadinanza, assuefatta a promesse che spesso si sono rilevate infondate.
La Federazione della Sinistra di Scicli si oppone con forza a questa chiusura preventivata e spesso negata dai deputati cui sopra che fanno il doppio gioco approvando da un lato i tagli regionali alla sanità, e dall’altro mostrandosi come strenui difensori del nostro secolare ospedale.
Questa lotta non è solo di sinistra, ma deve essere di tutta la cittadinanza e di tutte le forze politiche. Invitiamo TUTTI a partecipare a qualsiasi forma di protesta e di lotta che miri a salvaguardare il NOSTRO Ospedale.
Il coordinamento politico