Archivi tag: Trasporti

il Prc mette a nudo il traghettamento Fs: “Ritardi, poche navi, niente soldi”

“Il nuovo contratto di servizio Mit/Trenitalia prevede delle novità per il ‘rilancio’ degli Ic/Icn con investimenti di 347 milioni di euro per il 2017 e 357 milioni (+112 rispetto al vecchio contratto) per ciascun anno successivo dei restanti 9. Complessivamente parliamo di 25,1 milioni di chilometri-treno con un incremento del 7% rispetto al precedente contratto. Per la Sicilia niente!”. L’ennesimo smacco al diritto allacontinuità territoriale, da parte del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, retto da Graziano Delrio. A denunciarlo, il direttivo del circolo messinese Peppino Impastato di Rifondazione comunista. Che, a seguito di una mini inchiesta condotta sulle navi traghetto e i treni a lunga percorrenza delleFerrovie dello Stato, mette a nudo, ancora una volta, i limiti di un servizio che non c’è.

Continua la lettura di il Prc mette a nudo il traghettamento Fs: “Ritardi, poche navi, niente soldi”

Trasporti sullo Stretto: tra disservizio pubblico e diritti violati

Un documento del circolo PRC Peppino IMPASTATO e de “La casa rossa”

Trasporti sullo stretto tra disservizio pubblico e diritti violati

L’ispezione della Capitaneria del 30 giugno scorso sulla N/T Scilla e la “perentoria “ quanto confusionaria disposizione del 1° luglio del Gruppo RfI che obbligò i passeggeri degli Intercity a scendere dai convogli durante la traversata sullo stretto e salire sul ponte della nave, sta producendo, in questi giorni, strascichi spiacevoli.

Continua la lettura di Trasporti sullo Stretto: tra disservizio pubblico e diritti violati

Messina: Alle elezioni RSU della navigazione il più votato è un militante del PRC

Il Circolo “P.Impastato” del PRC Messina, manifesta gioia e soddisfazione per l’elezione a RSU negli uffici navigazione di Gianmarco Sposito.
Il giovane compagno (25 anni) attivo da anni nel partito della Rifondazione Comunista e impegnato in tante vertenze territoriali sul diritto alla casa, costituisce un valore aggiunto all’interno dell’impianto, coniugando perfettamente i propri ideali di equità sociale e di difesa dei diritti dei più fragili con i principi che anima il sindacato di base.
Lo spoglio ha decretato una piena e storica affermazione dell’Orsa nel comparto marittimo, in questo scenario è la prima volta che nell’area amministrativa viene eletto un RSU del sindacato di base (Sposito è stato il  più votato), ma più in generale pensiamo che bisogna serrare le fila, non possiamo assistere inermi, ad una lenta ed inesorabile consunzione dei servizi ferroviari e marittimi,da e per la Sicilia.
Il Governo Renzi per risanare il debito pubblico, procede inarrestabile con i piani di privatizzazione cedendo le quote di partecipazione pubblica di alcune delle più importanti aziende di Stato, nella fattispecie sta mettendo sul mercato il 40% delle azioni di FS.
Crediamo che da questi risultati possano sorgere le condizioni per sganciare i lavoratori dalle vecchie logiche sindacali esclusivamente concertative e imboccare strade autenticamente conflittuali per respingere questo disegno che cancellerà quel poco che ancora è rimasto in Sicilia.

Circolo PRC “P. Impastato”

Eolie, disservizi aliscafi, interrogazione di Iacolino (La Sinistra)

Sindaco del Comune di Lipari,
Presidente del Consiglio Comunale,

Non passa giorno che non si verifichino disservizi riguardo i collegamenti marittimi che risentono sempre piú spesso di decisioni cervellotiche che niente hanno a che vedere con le reali condizioni meteo marine . Ad ogni legittima protesta dei cittadini, ormai esasperati, o scatta automaticamente la giustificazione del cattivo tempo o segue, piú spesso, un assordante silenzio delle autorità che dovrebbero quanto meno mettere nel conto che questi benedetti isolani non sono improvvisamente tutti impazziti.

Sono anni che cerco di farmi sentire con note, proteste, interrogazioni per sensibilizzare chi di dovere ad intervenire per evitare l’anarchia in cui siamo precipitati a causa di ripetute criticabili iniziative, mai censurate nè dalle società di navigazione , nè dalle autorità competenti.

Non si ha piú la certezza dei collegamenti , si sopportano stoicamente disagi di tutti i tipi, l’Amministrazione Comunale si dota da subito di una Commissione di esperti per i trasporti, nonostante quella consiliare già esistente ( mai riunita), e quali risultati otteniamo? Nessuno ! Tutto come prima, come negli ultimi sei , sette anni.

Gli ultimi avvenimenti di oggi – leggero vento da SE – con i passeggeri che protestano contro il comandante dell’aliscafo che si rifiuta di raggiungere Ginostra, esposta a SW, riparata dallo scirocco, salvo improvvisa rotazione di Stromboli di 90 gradi in senso antiorario, è la spia di un livello di esasperazione cui non si doveva arrivare, se le Compagnie non avessero sempre giustificato d’ufficio ogni comportamento e se le autorità , tutte, politiche ed istituzionali avessero, negli anni, fatto i loro puntuali ed attenti controlli, tenendo nella giusta considerazione le proteste di coloro che non ne possono piú di questa situazione, causa, per tantissimi, di disaggi sia economici che di reale sofferenza fisica .

La interrogo pertanto per conoscere come si è adoperata la Sua Amministrazione per la difesa del diritto alla mobilità degli Eoliani, come si pone nei confronti delle Compagnie di navigazione in occasione della contestata soppressione di corse, come si coordina con le Capitanerie di Porto , se ha intrapreso iniziative in occasione di simili, ripetuti accadimenti, se intende, il Presidente del Consiglio, riunire la Commissione Consiliare dei trasporti.

Cordiali saluti,

Dr. Giovanni Iacolino, Consigliere Comunale de “La Sinistra”