Archivi tag: Travaglio

Ferrero torna in ufficio: Sono un leader part time

(si segnala anche  in proposito il servizio del TG1 del 3 maggio 2010

di Luca Telese su il Fatto Quotidiano del 26 maggio 2010

Il segretario di Rifondazione: “L’aspettativa era finita. O lavoravo, o perdevo il posto”

“Spesso, quando mi chiamano al telefono per cose di partito devo rispondere: ‘Non ti posso parlare, sono al lavoro’. In molti, dall’altra parte del telefono, avvertono una nota di stupore”. Già, stupore, Perché Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione comunista, dal 3 maggio di quest’anno ha due lavori part time. Per tre giorni a settimana è leader di un partito politico. Negli altri tre è dipendente della Regione Piemonte, funzionario alle dipendenze di un assessore di centrodestra. I leader che sono tornati al lavoro in Italia sono come le mosche bianche. Ci provò per sei mesi Sergio Cofferati, che poi si candidò a sindaco di Bologna. Ci riuscì un altro dirigente di Rifondazione – Martino Dorigo – che nel 1996, dopo essere stato deputato, tornò in fabbrica. Lo stesso Ferrero oggi ammette: “Se non fossi tornato in ufficio avrei perso al lavoro. È stato un incentivo decisivo per una bella esperienza”. Continua la lettura di Ferrero torna in ufficio: Sono un leader part time

E ora chi ha stomaco forte lo elegga pure governatore della Campania….

Delitti a fin di bene (da il Fatto Quotidiano, martedì, febbraio 9, 2010)

Nel “processo breve” a se stesso celebrato da Enzo De Luca al congresso Idv, mancavano la pubblica accusa e un’informazione decente che conoscesse le carte. C’era solo l’imputato, che infatti si è assolto fra gli applausi, raccontando al popolo dipietrista quel che aveva già fatto credere al suo partito, il Pd. E cioè che è stato rinviato a giudizio due volte per truffa allo Stato, associazione a delinquere, concussione e falso per un’opera buona: aver consentito agli ex lavoratori dell’Ideai Standard di continuare a godere della cassintegrazione. Naturalmente è una superballa. Quei lavoratori sono disoccupati. Che cosa è successo davvero? Continua la lettura di E ora chi ha stomaco forte lo elegga pure governatore della Campania….