Archivi tag: Valguarnera

Prc Valguarnera – Stasera assemblea "NO Muos"

Sabato 16 marzo alle ore 17,30, presso la sede del circolo di Rifondazione comunista “Pio La Torre”, sita in Via Tommaseo 26 (alle spalle del Palazzo comunale), si terrà l’assemblea pubblica “Contro il Muos per una Sicilia terra di pace”. Calogero Laneri, portavoce cittadino di Rifondazione Comunista:<<Si protrae ormai da mesi la battaglia contro la costruzione del Muos. Una battaglia che vedrà nel prossimo corteo del 30 marzo un’ulteriore tappa della radicale e costante opposizione a questa installazione. Anche dalla nostra piccola realtà territoriale, distante si dalla base di Niscemi ma non immune agli effetti disastrosi sulla salute provocati dal sistema di telecomunicazioni, proveremo a contribuire attraverso la costituzione di un locale comitato “NO MUOS” e attraverso una quanto più ampia adesione alla manifestazione del 30 marzo. >> Il dibattito sarà aperto a tutte le forze politiche locali, a tutte le associazioni e a tutti i liberi cittadini. <<Oggi più che mai – conclude Laneri- è necessaria una forte collaborazione tra tutti i gruppi politici organizzati, tra le associazioni e i cittadini tutti, al fine di vincere questa battaglia che vede in gioco la nostra salute e il nostro ambiente, entrambe svendute nel nome di una folle militarizzazione della nostra isola>>.

di Arcangelo Santamaria su Valguarnera.com

Prc Valguarnera – Stasera assemblea "NO Muos"

Sabato 16 marzo alle ore 17,30, presso la sede del circolo di Rifondazione comunista “Pio La Torre”, sita in Via Tommaseo 26 (alle spalle del Palazzo comunale), si terrà l’assemblea pubblica “Contro il Muos per una Sicilia terra di pace”. Calogero Laneri, portavoce cittadino di Rifondazione Comunista:<<Si protrae ormai da mesi la battaglia contro la costruzione del Muos. Una battaglia che vedrà nel prossimo corteo del 30 marzo un’ulteriore tappa della radicale e costante opposizione a questa installazione. Anche dalla nostra piccola realtà territoriale, distante si dalla base di Niscemi ma non immune agli effetti disastrosi sulla salute provocati dal sistema di telecomunicazioni, proveremo a contribuire attraverso la costituzione di un locale comitato “NO MUOS” e attraverso una quanto più ampia adesione alla manifestazione del 30 marzo. >> Il dibattito sarà aperto a tutte le forze politiche locali, a tutte le associazioni e a tutti i liberi cittadini. <<Oggi più che mai – conclude Laneri- è necessaria una forte collaborazione tra tutti i gruppi politici organizzati, tra le associazioni e i cittadini tutti, al fine di vincere questa battaglia che vede in gioco la nostra salute e il nostro ambiente, entrambe svendute nel nome di una folle militarizzazione della nostra isola>>.

di Arcangelo Santamaria su Valguarnera.com

Valguarnera: "Noi a differenza di altri non saliamo su nessun carro del vincitore fino a quando non sarà il nostro di carro a vincere"

A nome di tutto il Partito della Rifondazione Comunista e a nome della lista Rivoluzione Civile, voglio esprimere il mio ringraziamento ai 173 elettori valguarneresi che ci hanno accordato la loro fiducia ponendoci come quarta forza politica nello scenario locale.

Nonostante la lista a livello nazione abbia ottenuto un risultato non soddisfacente, pagando da un lato la massiccia campagna per un “voto utile” non si sa bene a chi e a che cosa, e dall’altro il becero populismo del movimento grillino, riteniamo che dal risultato ottenuto occorra ripartire consolidandolo, continuando sulla strada di unità della sinistra, ben sapendo che la strada è lunga e costellata di ostacoli. Noi a differenza di altri non saliamo su nessun carro del vincitore fino a quando non sarà il nostro di carro a vincere, con perseveranza proseguiremo quindi il nostro intervento su tutte le problematiche di carattere locale e non.

Lanciamo anche per il nostro territorio, l’appello a riunire le forze della sinistra politica e sociale per un modello di governo e di buona amministrazione in grado di riportare al centro del dibattito politico valori come la legaità, la trasparenza, lo sviluppo economico, la valorizzazione dei beni comuni e il rispetto per l’ambiente. Noi siamo già in campo e siamo aperti al dialogo e al confronto.

Calogero Laneri, segretario del circolo PRC “Pio La Torre” – Valguarnera

da Startnews.it

Valguarnera: "Noi a differenza di altri non saliamo su nessun carro del vincitore fino a quando non sarà il nostro di carro a vincere"

A nome di tutto il Partito della Rifondazione Comunista e a nome della lista Rivoluzione Civile, voglio esprimere il mio ringraziamento ai 173 elettori valguarneresi che ci hanno accordato la loro fiducia ponendoci come quarta forza politica nello scenario locale.

Nonostante la lista a livello nazione abbia ottenuto un risultato non soddisfacente, pagando da un lato la massiccia campagna per un “voto utile” non si sa bene a chi e a che cosa, e dall’altro il becero populismo del movimento grillino, riteniamo che dal risultato ottenuto occorra ripartire consolidandolo, continuando sulla strada di unità della sinistra, ben sapendo che la strada è lunga e costellata di ostacoli. Noi a differenza di altri non saliamo su nessun carro del vincitore fino a quando non sarà il nostro di carro a vincere, con perseveranza proseguiremo quindi il nostro intervento su tutte le problematiche di carattere locale e non.

Lanciamo anche per il nostro territorio, l’appello a riunire le forze della sinistra politica e sociale per un modello di governo e di buona amministrazione in grado di riportare al centro del dibattito politico valori come la legaità, la trasparenza, lo sviluppo economico, la valorizzazione dei beni comuni e il rispetto per l’ambiente. Noi siamo già in campo e siamo aperti al dialogo e al confronto.

Calogero Laneri, segretario del circolo PRC “Pio La Torre” – Valguarnera

da Startnews.it

Valguarnera – "C'era una volta il PCI – La storia del secolo breve raccontata dalle pagine de l'Unità"

“Ancora per una settimana sarà possibile visitare la mostra espositiva dal titolo “C’era una volta il PCI – La storia del secolo breve raccontata dalle pagine de l’Unità” allestita presso la sede del Circolo PRC “Pio La Torre” di Valguarnera (sita in via Tommaseo 26, alle spalle del Palazzo Comunale), aperta al pubblico tutti i giorni dalle 17:00 alle 19:00 fino al 3 Marzo. Trentotto prime pagine del quotidiano “l’Unità”, proveranno a raccontare gli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia del XX secolo: Dalla nascita della Repubblica Italiana al crollo del Muro di Berlino, passando per l’attentato a Togliatti, lo sbarco sulla luna, le proteste del Sessantotto, le stragi degli anni di Piombo, l’assassinio di Moro, lo scandalo della P2 e il Maxiprocesso di Palermo, il tutto vissuto e letto dalle donne e dagli uomini del più grande Partito Comunista di Occidente. Crediamo che oggi più che mai sia di fondamentale importanza mantenere viva la memoria dei grandi momenti storici che hanno mutato di fatto la storia del nostro paese, dell’Europa e di tutto il mondo, consapevoli del fatto che un popolo senza memoria è condannato a diventare un popolo senza futuro, orientato a commettere gli stessi errori del passato. Ricordando le parole di Karl Popper “In realtà non c’è nessuna storia dell’umanità, c’è soltanto un numero illimitato di storie, che riguardano tutti i possibili aspetti della vita umana” invitiamo la cittadinanza tutta a partecipare a questa iniziativa che prova a parlare di un patrimonio di storie e di uomini che per fugacità definiremo passato, ma che in verità è uno strumento necessario per guardare al futuro con fiducia e speranza”

Calogero Laneri, segretario del Circolo PRC “Pio La Torre” – Valguarnera

Valguarnera – "C'era una volta il PCI – La storia del secolo breve raccontata dalle pagine de l'Unità"

“Ancora per una settimana sarà possibile visitare la mostra espositiva dal titolo “C’era una volta il PCI – La storia del secolo breve raccontata dalle pagine de l’Unità” allestita presso la sede del Circolo PRC “Pio La Torre” di Valguarnera (sita in via Tommaseo 26, alle spalle del Palazzo Comunale), aperta al pubblico tutti i giorni dalle 17:00 alle 19:00 fino al 3 Marzo. Trentotto prime pagine del quotidiano “l’Unità”, proveranno a raccontare gli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia del XX secolo: Dalla nascita della Repubblica Italiana al crollo del Muro di Berlino, passando per l’attentato a Togliatti, lo sbarco sulla luna, le proteste del Sessantotto, le stragi degli anni di Piombo, l’assassinio di Moro, lo scandalo della P2 e il Maxiprocesso di Palermo, il tutto vissuto e letto dalle donne e dagli uomini del più grande Partito Comunista di Occidente. Crediamo che oggi più che mai sia di fondamentale importanza mantenere viva la memoria dei grandi momenti storici che hanno mutato di fatto la storia del nostro paese, dell’Europa e di tutto il mondo, consapevoli del fatto che un popolo senza memoria è condannato a diventare un popolo senza futuro, orientato a commettere gli stessi errori del passato. Ricordando le parole di Karl Popper “In realtà non c’è nessuna storia dell’umanità, c’è soltanto un numero illimitato di storie, che riguardano tutti i possibili aspetti della vita umana” invitiamo la cittadinanza tutta a partecipare a questa iniziativa che prova a parlare di un patrimonio di storie e di uomini che per fugacità definiremo passato, ma che in verità è uno strumento necessario per guardare al futuro con fiducia e speranza”

Calogero Laneri, segretario del Circolo PRC “Pio La Torre” – Valguarnera

Valguarnera – Inaugurazione Circolo PRC "Pio La Torre"

“Lunedì 18 febbraio, alle ore 17:30, in via Tommaseo 26 a Valguarnera, sarà inaugurata la sede del circolo del Partito della Rifondazione Comunista. L’evento è particolarmente rilevante innanzitutto in quanto promosso prevalentemente da un gruppo di giovani e giovanissimi ragazzi che, nonostante tutto sembri rivelare il contrario, credono ancora nella politica come spazio fondamentale della partecipazione democratica e nei partiti quali importanti strumenti d’intervento dei cittadini nella società in cui vivono ed operano; in secondo luogo, poiché la nuova sezione comunista sarà intitolata ad un personaggio di cui tutti noi siciliani dovremmo essere orgogliosi: Pio La Torre, parlamentare e Segretario regionale del Pci tragicamente ucciso dalla mafia nella primavera del 1982. Le ragioni di questa scelta vanno ricercate nella tremenda attualità delle battaglie per la legalità e per la pace condotte dal dirigente comunista, che aveva già intuito come la lotta per la pace e la lotta alla mafia dovevano riallacciarsi in un grande movimento di massa, perché gli interessi dei signori della guerra e dei mafiosi coincidevano e, aggiungo io, a distanza di trent’anni purtroppo coincidono ancora. Sotto questo aspetto, è emblematica la vicenda del MUOS e della lenta ma inesorabile militarizzazione della Sicilia. Ad inaugurare la sede di Rifondazione Comunista sarà Franco La Torre, figlio di Pio, candidato alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio nella lista “Rivoluzione Civile con Ingroia”. Invitiamo la cittadinanza tutta a partecipare perché proprio la partecipazione deve essere il motore di questo nuovo progetto politico che irrompe sulla scena locale. Per quel che ci riguarda lavoreremo affinché la nostra sede diventi un vero e proprio centro politico e culturale, aperto a tutti quelli che negli ultimi anni sono giustamente rimasti disgustati da un certo modo di fare politica e, per ciò, se ne sono tenuti alla larga. Dimostreremo con i fatti che non tutti i partiti sono uguali e che noi possiamo ancora rappresentare la speranza per un cambiamento possibile e necessario”.

Calogero Laneri, segretario del circolo PRC “Pio La Torre” – Valguarnera

Valguarnera – Inaugurazione Circolo PRC "Pio La Torre"

“Lunedì 18 febbraio, alle ore 17:30, in via Tommaseo 26 a Valguarnera, sarà inaugurata la sede del circolo del Partito della Rifondazione Comunista. L’evento è particolarmente rilevante innanzitutto in quanto promosso prevalentemente da un gruppo di giovani e giovanissimi ragazzi che, nonostante tutto sembri rivelare il contrario, credono ancora nella politica come spazio fondamentale della partecipazione democratica e nei partiti quali importanti strumenti d’intervento dei cittadini nella società in cui vivono ed operano; in secondo luogo, poiché la nuova sezione comunista sarà intitolata ad un personaggio di cui tutti noi siciliani dovremmo essere orgogliosi: Pio La Torre, parlamentare e Segretario regionale del Pci tragicamente ucciso dalla mafia nella primavera del 1982. Le ragioni di questa scelta vanno ricercate nella tremenda attualità delle battaglie per la legalità e per la pace condotte dal dirigente comunista, che aveva già intuito come la lotta per la pace e la lotta alla mafia dovevano riallacciarsi in un grande movimento di massa, perché gli interessi dei signori della guerra e dei mafiosi coincidevano e, aggiungo io, a distanza di trent’anni purtroppo coincidono ancora. Sotto questo aspetto, è emblematica la vicenda del MUOS e della lenta ma inesorabile militarizzazione della Sicilia. Ad inaugurare la sede di Rifondazione Comunista sarà Franco La Torre, figlio di Pio, candidato alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio nella lista “Rivoluzione Civile con Ingroia”. Invitiamo la cittadinanza tutta a partecipare perché proprio la partecipazione deve essere il motore di questo nuovo progetto politico che irrompe sulla scena locale. Per quel che ci riguarda lavoreremo affinché la nostra sede diventi un vero e proprio centro politico e culturale, aperto a tutti quelli che negli ultimi anni sono giustamente rimasti disgustati da un certo modo di fare politica e, per ciò, se ne sono tenuti alla larga. Dimostreremo con i fatti che non tutti i partiti sono uguali e che noi possiamo ancora rappresentare la speranza per un cambiamento possibile e necessario”.

Calogero Laneri, segretario del circolo PRC “Pio La Torre” – Valguarnera

Inaugurazione Circolo PRC "Pio La Torre" Valguarnera

Anche a Valguarnera mette saldamente le radici Rifondazione comunista che, dopo diversi iniziative succedutesi nei mesi trascorsi, apre un proprio circolo cittadino. L’inaugurazione della sezione valguarnerese di Rifondazione comunista, sita in via Tommaseo, 26, avverrà il prossimo lunedì 18 febbraio, alle ore 17,30. Il circolo cittadino di Rifondazione comunista sarà intitolato a Pio La Torre, il parlamentare comunista barbaramente ucciso dalla mafia. Ad inaugurare la sezione di Rifondazione comunista sarà Franco La Torre, figlio di Pio La Torre, che alle Politiche di fine mese, è candidato con la lista Rivoluzione civile, che quale candidato premier ha l’ex magistrato, Antonio Ingroia. Grande mobilitazione, in vista del 18 febbraio, per i dirigenti cittadini di Rifondazione comunista, che con l’apertura del circolo valguarnerese, si tufferanno a capofitto nella campagna elettorale.

di Arcangelo Santamaria su la Sicilia del 14 Febbraio 2012

Inaugurazione Circolo PRC "Pio La Torre" Valguarnera

Anche a Valguarnera mette saldamente le radici Rifondazione comunista che, dopo diversi iniziative succedutesi nei mesi trascorsi, apre un proprio circolo cittadino. L’inaugurazione della sezione valguarnerese di Rifondazione comunista, sita in via Tommaseo, 26, avverrà il prossimo lunedì 18 febbraio, alle ore 17,30. Il circolo cittadino di Rifondazione comunista sarà intitolato a Pio La Torre, il parlamentare comunista barbaramente ucciso dalla mafia. Ad inaugurare la sezione di Rifondazione comunista sarà Franco La Torre, figlio di Pio La Torre, che alle Politiche di fine mese, è candidato con la lista Rivoluzione civile, che quale candidato premier ha l’ex magistrato, Antonio Ingroia. Grande mobilitazione, in vista del 18 febbraio, per i dirigenti cittadini di Rifondazione comunista, che con l’apertura del circolo valguarnerese, si tufferanno a capofitto nella campagna elettorale.

di Arcangelo Santamaria su la Sicilia del 14 Febbraio 2012